Alcuni studi hanno dimostrato che sempre più persone hanno a cuore la sostenibilità, sempre più persone scelgono uno stile di vita eco-sostenibile migliorando di giorno in giorno la loro impronta ecologica.

Uno dei modi per ridurre il proprio impatto ambientale e alleggerire la propria carbon footprint è scegliere mezzi di trasporto ecologici, utili e a portata di mano per gli spostamenti quotidiani, che si viva in città, al mare, in montagna o in aperta campagna.

Vediamo quali sono i mezzi di trasporto più green e come contribuire a una mobilità più sostenibile.

La mobilità sostenibile

Quando si parla di mobilità sostenibile si intende tutto ciò permette di spostarsi da un posto all’altro diminuendo il più possibile le emissioni di CO2, ma non solo.

La mobilità sostenibile nasce chiaramente per rimediare ai danni che il nostro pianeta sta subendo, ma anche per incentivare una mobilità più sicura, per noi e per l’ambiente.

Limitare gli spostamenti con mezzi propri significa ridurre l’inquinamento ambientale, acustico, il traffico, il degrado e il consumo del territorio e soprattutto il tasso di incidentalità.

I Paesi dell’UE stanno investendo molto nei mezzi di trasporto green, arrivano sempre più flotte di bus a emissioni 0, alcuni Governi danno incentivi per l’acquisto di autovetture hybrid o elettriche, molti Comuni costruiscono piste ciclabili che possano favorire gli spostamenti in bicicletta. Insomma, i mezzi di trasporto ecologici sembra possano essere la giusta strada da intraprendere per un pianeta più pulito e leggero.

I mezzi di trasporto green

A volte, si sa, il mezzo di proprietà risulta indispensabile per muoversi, specialmente su medie distanze; alcune città d’Italia non sono ben collegate tra loro e per risparmiare tempo si opta per un mezzo più rapido ed efficiente per noi ma più inquinante per il pianeta.

Tuttavia, i tempi cambiano e risulta sempre più urgente trovare soluzioni per ridurre le emissioni di CO2, per lasciare alle generazioni future un mondo migliore.

Dunque, vediamo quali sono le soluzioni eco per spostarsi in città senza rinunciare ai benefit di tempo che questi ci danno.

Auto elettriche e ibride

Se l’auto è la compagna di vita a cui non riusciamo a rinunciare, meglio optare per una elettrica o ibrida. Con gli ecoincentivi è possibile acquistarne una con bonus che arrivano fino a 10.000 euro. 

Anche il noleggio e il leasing potrebbero essere delle valide soluzioni; l’importante è scegliere un’auto che possa aiutare il pianeta.

Treno

Il treno, la soluzione “tradizionale” più ecologica che ci possa essere. 

Se si devono percorrere lunghe distanza il treno è un’ottima soluzione: si arriva a destinazione meno stanchi e si può sfruttare il viaggio per fare altro.

Secondo l’Agenzia Europea dell’Ambiente, il treno risulta il mezzo di trasporto più adatto a rispettare l’ambiente. Rispetto all’ambiente, infatti, il treno, seguito dai mezzi di trasporto via mare, sono la soluzione più efficiente per limitare l’effetto serra. 

Una soluzione molto comoda, sia per noi che per l’ambiente che ci circonda.

Monopattini

Un mezzo di trasporto 100% elettrico, divertente ed efficiente. I monopattini sono sempre più in voga tra adolescenti e impiegati, che trovano questo mezzo di trasporto molto utile, sia per evitare il traffico sia per eliminare il problema del parcheggio.

Diversi enti hanno promosso e incentivato i cittadini all’acquisto di un monopattino elettrico, tant’è che se ne vedono sempre più spesso.

Inoltre, diverse aziende, soprattutto nelle Città metropolitane, hanno messo a disposizione migliaia di monopattini: bastano pochi euro per spostarsi da un parte all’altra della città.

Bicicletta

La bicicletta, un mezzo che alleggerisce il pianeta e che fa bene alla salute.
Uno degli aspetti positivi della pandemia è stato proprio la costruzione di piste ciclabili, una fitta rete di corsie dedicate alle bici che, da qualche mese, possono viaggiare tra la carreggiata e il marciapiede in uno spazio a loro dedicato.

La soluzione perfetta per respirare un po’ di aria fresca nonostante il caldo, un metodo efficace che contribuisce alla mobilità sostenibile.

Altre alternative

Car sharing

Da qualche anno si vedono per strada delle auto noleggiabili per brevi tragitti.
Servizi di noleggio a breve termine che permettono la condivisione di un mezzo tramite un’applicazione scaricata sul cellulare.
Prenoti la macchina più vicina a te, la sblocchi tramite un codice univoco, guidi fino a destinazione e la parcheggi senza problemi, anche in ZTL. Una soluzione davvero comoda che permette di arrivare in qualsiasi punto della città in totale autonomia.

Carpooling

Annessa al car sharing c’è anche il carpooling, la possibilità di organizzare macchinate di gruppo, un metodo alternativo per condividere il viaggio con altri e conoscere persone nuove.

Anche in questo caso è possibile organizzare viaggi sia in Italia che all’estero tramite specifiche app: cerchi il viaggio, scegli la macchina e il guidatore e si parte in compagnia.

Un’ottima soluzione per risparmiare carburante e anche emissioni di CO2.

Bike sharing

Lo sharing si estende anche alle biciclette, che siano elettriche o meno possono essere un’ottima soluzione per evitare il traffico e arrivare a destinazione pedalando.

Se si vuole aumentare la velocità, da qualche anno ci sono anche gli scooter elettrici che in poco tempo portano a destinazione. Il servizio funziona sempre nello stesso modo: prenoti il mezzo e poi lo parcheggi nelle aree dedicate.